STORIE DI ADOTTATI: Daniel  (Marracuene - Mozambico)

 

Sento il dovere
di testimoniare che
  l’adozione a distanza ha  
cambiato la mia vita, la
vita di un ragazzo che
era senza speranze.
    

Questa storia è iniziata nel febbraio del 2006 quando mi presentai alla “Sagrada Família” per iscrivermi alla Secondaria. Pagai la quota d’iscrizione con quanto racimolato ballando alle feste del villaggio una danza tradizionale molto apprezzata con gli amici. Durante gli anni della Primaria avevo messo insieme un piccolo gregge di capre da vendere poi man mano mi sarebbe servito il denaro per pagare gli studi. Purtroppo avevo fatto male i conti e le capre finirono prima che gli anni di studio terminassero. Questo portò mia mamma ad accordarsi con un amico di famiglia perché mi portasse con lui a lavorare in Africa del Sud. Il progetto non ebbe seguito solo perché e in quel paese iniziarono episodi di xenofobia che causarono la morte di molti mozambicani che vi lavoravano.

La solidarietà entra nella Dichiarazione dei Redditi: DONA il 5 X 1000 

 

La legge finanziaria ha previsto anche per quest’anno la destinazione in base alla scelta del contribuente di una quota pari al 5 per mille dell’imposta sul reddito delle persone f isiche a finalità di sostegno del volontariato o della ricerca.

Il contribuente può decidere di destinare il 5 per mille dell'IRPEF relativa al periodo di imposta di riferimento, firmando in uno dei quattro appositi riquadri che figurano nei modelli di dichiarazione (CUD; 730/1 - bis redditi anno precedente, UNICO persone fisiche), specificando il codice fiscale del soggetto preferito.

Le ONLUS idonee a beneficiare del diritto al "cinque per mille" sono quelle che hanno presentato specifica domanda all'ufficio delle entrate mediante via telematica entro i termini stabiliti e che, in seguito, sono state confermate dall'Ufficio delle Entrate.

Aiutiamoli a casa loro


Anche quest'anno siamo riusciti a far avere ai Padri Missionari tutte le offerte raccolte a favore della missione!

Aiutare chi ha bisogno a vivere, studiare e lavorare nella propria terra natia è uno dei traguardi che ci prefiggiamo.

Noi del Gruppo Missionario MarracueneOnLine ringraziamo tutti i benefattori che attraverso le loro offerte, la prenotazione di S. Messe, le adozioni a distanza ecc. hanno contribuito ad aiutare i padri missionari a sostenere la comunità di Marracuene.

(Santina, responsabile web e capogruppo)

Marracuene...la mia esperienza (di Fr. Alessandro)

tratto dal n. 02 del periodico "Famiglia nostra", marzo-aprile 2016

Cosa scrivere del Centro Educativo di Marracuene? Delle ispirazioni carismatiche che ci guidano? Dei criteri pedagogici che ci orientano? Né  luno né l’altro, perché argomenti già trattati in articoli ad hoc pubblicati dalla rivista che stai leggendo. Ci limiteremo a raccontarne succintamente la storia e presentare alcuni ospiti.

Una casetta per i giovani

Un importante progetto è finalizzato a COSTRUIRE UNA CASETTA (mozambicana, modesta) per gli alunni orfani, per quei ragazzi cresciuti al Centro.

Questi giovani hanno raggiunto l’età di lasciare il Centro e rendersi autonomi per costruirsi un futuro e una famiglia.

Alcuni hanno già beneficiato dei corsi professionali grazie ai quali - e al loro impegno responsabile e serio - hanno ora un impiego.

Ogni progetto avviato sarà documentato sia per la situazione dei ragazzi che per i risultati che si otterranno.

Per informazioni su come poter aiutare a sostenere i giovani ed i relativi costi SCRIVETECI !

Corsi di formazione professionale

Si stanno istituendo dei CORSI PROFESSIONALI per i ragazzi ospiti del centro.
Questi corsi daranno la possibilità ai giovani di proseguire gli studi oltre la scuola dell'obbligo ed avere le basi per trovare un lavoro specializzato.

I corsi sono vari: elettricista, falegname, idraulico, maestra d'asilo, cuoco e molti altri.

Per ora si potrebbe iniziare con i corsi professionali per alunni/e, nella qualità di


* Corso per fabbro,
* Corso di informatica,
* Corso per maestra d’asilo,
* Corso per sarta.
* Sostenere un alunno che frequenta l’università.